La natura e il territorio

Tre Monti

Il sito

Per raggiungere il percorso occorre arrivare a Fertilia e dopodiché imboccare la Strada statale SS127BIS ed in particolare la pista ciclabile che corre parallela alla strada dove sono presenti tutte le indicazioni per raggiungere il punto di partenza. Il percorso ad anello, della lunghezza di circa 10km si presenta semplice e su uno sterrato ben visibile che gira attorno al complesso collinare di monte D'Olla, monte Murone, monte Palmavera, monte Des Daus, offrendo suggestivi panorami su tutto il golfo di Alghero, Porto Conte, Capo Caccia, Porto Ferro e punta Lu Capparoni.

I valori

Nel percorso collinare proposto Monte Doglia (436 m s.l.m.) rappresenta il rilievo più importante della Nurra meridionale. Costituito interamente da calcari mesozoici, rappresenta un laboratorio naturale per l'osservazione dei fenomeni carsici. È il regno della macchia mediterranea a cisti ed elicriso sardo-corso (Helichrysum microphyllum), in rapida evoluzione verso il bosco sempreverde a leccio (Quercus ilex) con lentisco (Pistacia lentiscus) e palma nana (Chamaerops humilis). Abbondano le fioriture erbacee, sia con numerose orchidee spontanee, sia con piccole piante bulbose a fioritura tardo-estiva come le rare scilla ondulata (Urginea undulata) e scilla a foglie ottuse (Scilla obtusifolia). Gli animali più rappresentativi di questa zona del Parco sono sicuramente il daino (Dama dama) e il cinghiale sardo (Sus scrofa meridionalis). Tra gli uccelli è in espansione lo sparviere (Accipiter nisus), rapace legato alle zone boscate.


Tre Monti

Bandiera Unione Europea Stemma della Regione Autonoma della Sardegna Stemma della Città di Alghero Logo Ministero dell'Ambiente Logo Federparchi
EMAS